Lunedì, 25 Marzo 2019 14:45

Il Roma - Callejon, il rinnovo dipende dalla richiesta economica: lo spagnolo dovrà ridursi l'ingaggio

Scritto da
Valuta questo articolo
(3 voti)

José Maria Callejon è stato fin troppo chiaro: ha spalancato le braccia verso De Laurentiis:

«Voglio rinnovare». Una sorta di accorato appello che non lascia dubbi. L’attaccante spagnolo si trova benissimo a Napoli, ma il contratto in scadenza nel 2020 lo preoccupa. Ad inizio stagione, in verità, era perplesso dall’arrivo di Ancelotti, che lo aveva messo fuori dal posto di “titolarissimo” guadagnato nelle gestioni Sarri e Benitez. Eppure, col tempo il numero 7 azzurro quel posto se lo è preso e se lo tiene stretto. Gioca a centrocampo, segna di meno (solo quattro gol in stagione) ma anche Ancelotti fa fatica a toglierlo da lì. Troppo prezioso, troppo intelligente e affidabile. Del resto in rosa non c’è nemmeno un sostituto con quelle caratteristiche. Ecco perché il Napoli farebbe bene a tenerselo, magari evitando di portarlo a scadenza. Callejon si è convinto a voler rimanere, nonostante abbia una “piccola” clausola di 23 milioni, valida anche in Italia. José vuole restare, ma per ora De Laurentiis non si è fatto sentire. L’attaccante guadagna 3 milioni e ha 32 anni. Per i parametri del Napoli un rinnovo a queste cifre è molto complicato. Bisognerà capire quale sarà la strategia che Giuntoli proporrà a De Laurentiis, provando ad abbassare un pochino l’ingaggio senza urtare la sensibilità del giocatore. Un approccio che il Napoli tentò con Reina, ma che andò male. Tra l’altro i due condividono il procuratore, Manuel Garcia Quilon. Premesse non “dolcissime”, ma c’è ancora tempo e Ancelotti farà pesare il suo parere.

Letto 159 volte