In ognuno di noi batte un ........ azzurro
Domenica, 12 Gennaio 2020 15:05

Lazio - Napoli ... il giorno dopo

Written by
Valuta questo articolo
(3 voti)

Ieri sera le compagini laziali e partenopee si sono affrontate all'Olimpico in una partita che presagiva un unico risultato con la squadra laziale in lotta per le prime posizioni.

 

 

Mentre la Lazio si presentava con la sua migliore formazione, eccezione fatta per Correa sostituito da Caicedu , il Napoli presentava tra i pali Ospina che sostuiva l'infortunato Meret, ed inoltre sulla fascia destra Hjsay al posto di Di Lorenzo che andava a prendere ancora una volta il posto di Kalidou Koulibay , ancora infortunato , e senza Mertens in Belgio a curarsi una noia muscolare.

Nonostante ciò il primo tempo trascorreva senza lampi laziali, anzi, si notava un Napoli che sembrava controllare la situazione e riusciva a pungere una volta con Allan.

Così si andava negli spogliatoi e all'inizio della ripresa si aspettava un forcing laziale per accaparrarsi i preziosi tre punti. Invece la squadra più brillante era quella napoletana, che occupava bene gli spazi, facendo girare la palla ( mancava solo un poco di velocità ) e creandosi diverse azioni importanti con Insigne, anche in questa serata tra i migliori e colpendo addirittura la base del palo con un magico tiro a giro del polacco Zielinsky. A questo punto Inzaghi, preferiva coprirsi , togliendo uno spento caicedu e sostituendolo con il centrocampista Cataldi.

Quando oramai ci sia vviava verso un pareggio, che comunque sarebbe andato stretto agli azzurri, ecco l'ennesima incredibile sciagura della difesa partenopea. Questa volta è Ospina a salire agli onori della cronaca ( nera ). Il portiere azzurro , che fino ad allora era stato protagonista di una partita più che sufficiente, si macchia di un errore pazzesco e concede ad Immobile una palla che il centavanti celeste indirizza verso la porta infifesa...nemmeno un tentativo disperato ( e goffo ) fa sì che la porta azzurra resti immacolata.

La partita quindi si chiude con l'ennesima sconfitta dei partenopei.

Va detto però che sono emersi significativi progressi e le partite perse con Inter e Lazio sono dovute esclusivamente ad errori grossolani dei difensori azzurri.

L'innesto di Lobotka e Demme sicuramente contribuirà alla resurrezione della squadra campana che, a nostro avviso, è stata penalizzata da una condizione fisica pessima, retaggio della precedente gestione tecnica.

Il passaggio alle fasi finali della Coppa Italia ( partita con il Perugia martedì 14 alle ore 15.00 ) e una possibile e doverosa vittoria contro la Fiorentina ( sabato prossimo alle 20.45 ) contribuirebbero enormemente a regalare ai giocatori napoletanti un grado di autostima necessario per affrontare la seconda parte del campionato e l'attesa sfida contro il Barcellona in Champions.

Letto 333 volte